LEFKADA

         
 

E la quarta piu grande isola del Ionio. Si e considerato che e stata una penisola e che un canale technico si e trasformato un'isola, separata dalla Grecia continentale con fondi profondi. Il nome Lefkas sorge dalla cita Lefkas che Korinti hanno fondato all’epoca antica.

Lo storico Tucidide si riferisce al canale, e scrive che in questo ha gallegato il generale ateniese Asopio di Niriko. Aristotele in suo libro "Politica" annuncia che la regime dei Lefkadi era democratica. Nel 197 AC Lefkada si e consegnata ai veneziani che nel 1300 hanno costruito la fortezza Santa Lavra. Il nome Santa Lavra e derivato dalla chiesa che sta dentro la fortezza. Nel 1479, e conquistata dai Turchi che hanno venduto tantissimi Lefkadi con prezzi umiliati ai mercati dei schiavi. Due cento anni dopo alla fine del diciatesimo secolo i veneziani hanno ripreso l’isola per tenerla un secolo che dopo e conquistata dai Fraghi.

Lefkada e una bella citta attraente con le strade ammattonate e case di legno. Le chiese di San Spiridone, di San Nikola e Pandokratora sono esattamente come un gioiello. L’ultima chiesa e stata costruita dai Veneziani nel 1684. Dobbiamo visitare le chiese di San Dimitri e di San Mina per ammirare le icone che ha pinto l’artista Panagiotis Docsaras e dal suo figlio Nicola.   

Ad Agosto, ci sono nell’capitale le feste che si chiamano  ‘feste dell’arte e dell’allocuzione’ e la citta diventa molto vivace. Un ambrosia prodotta dai pescatori e la ‘zuppa alla marinaro’ con molte patate e poco brodo. Potete chiedere il vino locale della brenta che si chiama "Kokineli". Non si dimentica di assaggiare le salsiccie e le lenticchie di Egouvis.

 
 

 

Piu'...

 
 

Indietro

 
 

Copyright © 2005 Micro